venerdì 21 gennaio 2011

Michetta & Michetta, for a while



Carissimi expat,

da settimana prossima la vostra Michetta & Baguette si trasformerà per un pochino in Michetta & Michetta.

Impegni di lavoro mi spediscono a casa per qualche settimana.

Nel frattempo, avrei potuto accumulare 2000 post preconfezionati, pronti da buttare un attimo nel microonde, per essere postati caldi caldi.
Non so cosa ne pensiate voi, ma secondo me i piatti pronti al micro non hanno nulla a che vedere con una bella pasta fumante fatta al minuto.

Quindi niente post-Picard.

Semmai, vi raccontero' un po' delle mie avventure "in-pat", cio' che effetto fa rientrare a casa per un po', cioé dopo che si é vissuto fuori per un annetto (un anno con lunghe e catartiche pause italiane, eh, soprattutto in estate. Conoscete la parola? Estate. Estate Italiana si, non estate parigina no).

Sicuramente non sospendero' le Lezioni di Rehab per Expat!

Eh no ragazzi miei, quelle si continuano.
La costanza é la virtu' dei forti, diceva qualcuno, e anche Amy ci direbbe di non mollare.
Cosi, anche lunedi prossimo, come tutti i lunedi, ci sarà un nuovo esercizio pratico, poi controlleremo gli esercizi della settimana scorsa e avanti cosi.


Nel frattempo vi aggiorno sul contest bloggaro (link qui): abbiamo della concorrenza spietata, ragazzi. Stiamo soccombendo contro blogger con un parterre di lettori/votatori da brivido.
Pare che alcuni blogger abbiamo chiamato in ballo anche parenti di 8° grado pur di racimolare punti.
Io mi sono fermata al 2°.
Ma non demordiamo, quando il gioco si fa duro...

Nel frattempo saluti a tutti e a presto, su questi schermi.


M&B

Related Stories Widget by LinkWithin

21 commenti:

  1. Buon rientro in patria
    e in bocca al lupo per il lavoro ciccina

    RispondiElimina
  2. Grazie Simona!
    Ti porto del parmigiano, quando rientro? ;)
    In culo alla balenottera, pure

    RispondiElimina
  3. Ti pensero' in quel di Milano!

    Anche a me piacerebbe tanto potere rientrare nella mia Romagna per fare un po' di piada & piada!!!!
    Non ti dimenticare di noiiiiiiiii mi raccomando

    RispondiElimina
  4. Buon rientro e soprattutto in bocca al lupo! Salutami Milano, che ci son giorni come questi in cui mi manca particolarmente!
    Un abbraccio e forzaaaaaa!!!!

    RispondiElimina
  5. Poci
    incontriamoci per fare un po di piada
    santarcangiolina

    RispondiElimina
  6. buon rientro. io ho votato, e per curiositá son anche andata a veder sta lu na cina, e beh...vuoi mettere se anche tu vivevi in cina cosa ci raccontavi!!! bacioni

    RispondiElimina
  7. buon rientro in quel di milano allora! da brava pavese non ci vado da anni e sono ben contenta ; )
    qualcosa di milano pero' mi piaceva...ma cosa..ah si gli amici milanesi :-)

    RispondiElimina
  8. Carissima Poci,
    ma figurati, io son sempre qua.
    Ti porto un po' di confezioni di piadina Loriana (l'unica che conosco, quella del super, ma bbbuona per me) e un po' di squacquerone?

    RispondiElimina
  9. Cara Sorelluce,
    merci!
    Raccogliero' un po' di sole e poi un po' di nebbia (se esiste ancora) e te le spedisco in una bottiglietta di vetro :)

    RispondiElimina
  10. Selena,
    mitica!
    Infatti non mi ci fanno entrare in Cina, perché dicono che sarei una blogger scomoda...
    Adesso mi hai fatto venire la curiosità e vado a leggerla pure io, la tipa...

    RispondiElimina
  11. Pinguina cara,
    casa é dove ti porta il cuore (questo l'ho rubata da un bacio perugina, mi sa). O dove ti chiama il lavoro :)

    RispondiElimina
  12. Ah Simona,
    lunedi tutto confermatissimo! Certo che ci vediamo con le ragazze!

    RispondiElimina
  13. @ Che nostalgia di Milano! E del mio lavoro a Milano! Divertiti e stai bene, fortunata ragazza!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Cara Niki,
    un abbraccione. Ma guarda che mi sposto un po' di città, ma la tastiera rimane calda!
    Scrivero', scrivero' (minaccia o promessa?)

    RispondiElimina
  15. @Simona, sei di Sant'Arcangelo????? Io sono di Riccione ma Sant'Arcangelo e' uno dei miei posti del cuore. Ho una cara amica che lavora all'osteria Ottavino.
    La pieda se parsot la pis un po ma tot!

    @Ale, non conosco questa marca di piada ma lo squaquerone rende buono pure il Ryvita quindi il connubio e' sicuramente buono.

    RispondiElimina
  16. Poci,
    che carrambata! :)
    Dai dai scrivetevi in privato!
    Quanto alla piada, mi avete fatto venire fame...

    RispondiElimina
  17. Buon rientro, ma che c'è di bello a Milano ;-) ? Ci ho vissuto un poco (ma sempre e solo per lavoro quindi dal lunedì al venerdì) e mi ricordo la pioggia che cadeva orizzontale..... Quanto alla baguette, se ti manca fai un fischio che te la spediamo...

    RispondiElimina
  18. Helga,
    se la pioggia a Milano cade orizzontale, a Parigi, col vento che c'é, che fa cade dal basso all'alto?! ;)
    Non mi mancherà la baguette, ci sono un po' di panetterie a Milano (tipo boutique) dove fanno pani ai mille sapori e dolci da urlo. Princi o Pattini&Marinoni fra le altre.
    E non mi mancherete voi perché saro' sempre connessa come da qui, forse di più :)!
    Pero' grazie e ci risentiamo lunedi!
    Bacioni

    RispondiElimina
  19. Ciao Ale,
    prima di tutto cancella dalla tua testa l'idea di sentirti Heidi. Appena atterrata la tua milanesità ritornerà alla grande!!!
    Fai il pieno di Italia fino a sentirne la nausea.
    Vai dal parrucchiere e goditi una piega a 20€ e la manicure piu' smalto a 15€.
    Mi raccomando, tiratela un po' con le tue amiche.
    Lei mie quando mi lamentavo dei francesi e delle loro strane abitudini non mi credevano e allora ho cambiato sistema: me la tiro e loro tutte a dirmi:beate te! Sapessero!!
    e poi mangia.
    Vi è mai capitata la sensazione alla What Women Whant, di ascoltare le conversazioni in italiano di estranei e di pensare, ma che siete matti a farmi sapere tutti igli affari vostri?
    Buon viaggio

    RispondiElimina
  20. Cara Sabrina,
    parole sante, cara!
    Tornero' più ciccia ma più stilosa.
    Più pettinata e più sorridente.
    Più smaltata e più gengne.
    Più.
    Pero' ricordatevi che a Milano ho internet via cavo, scrivero' più che da Parigi ;)
    E si, ho avuto quella sensazione anche io ma ho capito il trucco: ANCHE i parigini in metro e bus raccontano tutta la loro vita, ma non senti bene perché parlano tutto pssssssspsssssss. Non si sente niente! Mannaggia!

    RispondiElimina